Modello Puglia per export e ricerca

 July 13, 2013  Ilsole24ore.com/art/impresa-e-territori/2013-07-13

MONOPOLI
Un aereo in fibra di carbonio "made in Puglia", leggerissimo e velocissimo, realizzato dalla Blackshape di Monopoli con lo stesso materiale composito del Boeing 787; e ancora sistemi propulsivi per satelliti e sonde spaziali che impiegano carburanti green, messi a punto dalla Sitael società di Modugno che collabora con le più importanti agenzie spaziali nel mondo; infine sistemi di segnalamento ferroviario e di autodiagnostica, targati MerMec, che rilevano problemi sul tracciato e fermano automaticamente i treni senza ricorrere all'intervento umano. Tre eccellenze tecnologiche con una costante: sono il risultato di forti investimenti in ricerca e sviluppo e tutte export oriented (con i suoi 600 sistemi ferroviari la MerMec è presente in 45 paesi) e sono un buon esempio, un esempio positivo di impresa che cresce. Per questo il ministro dello Sviluppo economico ha voluto conoscerle e nel pomeriggio di ieri le ha visitate, accompagnato dal governatore regionale, Nichi Vendola, definendole "un segno concreto – ha detto Flavio Zanonato – del fatto che i risultati e quindi le chiavi del successo si chiamano innovazione ed internazionalizzazione".

Il resto – come Zanonato si è sentito ripetere dai manager delle tre aziende – è legato alla riduzione del costo del lavoro, all'abbattimento del cuneo fiscale, alla semplificazione. Le tre storie imprenditoriali hanno in comune anche il fondatore, Vito Pertosa, che, con propri capitali, ha fondato la Angelo Investments, società di venture capital che ha acquisito il controllo di Blackshape e di Sitael. Quest'ultima, in particolare, progetta e sviluppa satelliti e sistemi propulsivi di nuova generazione e, incorporando la Alta spa di Pisa, punta a realizzare il più grande gruppo spaziale italiano a totale controllo privato nazionale. E ancora la Blackshape di Monopoli, start-up che progetta e realizza il "Prime", l'ultraleggero più veloce al mondo nella sua categoria (350 Km.orari) su cui ieri ha volato anche il ministro, venduto in 50 esemplari in 24 paesi.

La start up conta 60 dipendenti, di cui la metà ingegneri, e ha stretto un accordo con Alenia Aermacchi per una business unit dedicata alla progettazione di aerostrutture, grazie ad un contratto di programma finanziato dalla regione. Infine la MerMec, leader mondiale nella diagnostica e gestione efficiente delle infrastrutture ferroviarie, tramviarie e metropolitane (l'ultima commessa acquisita è quella di Londra).
Oggi ha un portafoglio ordini che il presidente Vito Pertosa, stima "in 150 milioni di euro con un ebtda cresciuto, tra il 2011 ed il 2013, ogni anno, in misura pari al 25% del fatturato".

Dopo lo sbarco in Cina con la MerMec China e in Israele, la società punta anche all'India ("Mercato di grandissimo interesse per i nostri sistemi ferroviari" dice l'ad, Andrea Certo) e all'Australia. Il gruppo MerMec occupa 750 dipendenti in tutto il mondo (insieme a Blackshape e Sitael).

Drucken
Stahl- und Industrie
Mitgliedsunternehmen von Angel
Folgen Sie MERMEC
     
MERMEC
© 2017 MER MEC S.p.A.  –  C.F./P.IVA 05033050963Privacy  -  Cookie  -  Credits  -  Webmail
Angel
Mitgliedsunternehmen von